• Stagionatura dell'argilla

    Dopo aver subito la naturale trasformazione dovuta agli agenti atmosferici, l’argilla viene lavorata, laminata, setacciata e stivata in un silos dove stagiona per almeno 2 o 3 anni, per garantire una maggiore qualità e resistenza del prodotto finito.

  • Stampaggio fatto a mano

    1. 'il pastone': la giusta quantità di argilla, rotonda e compatta, che serve per realizzare un mattone.
    2. 'pressatura': per ogni mattone c’è una particolare pressatura che garantisce la corretta compattezza del mattone.
    3. 'l’allisciatura': il passaggio, prima del regolo e poi della mano dell’uomo, perfeziona la pressatura.
    4. 'la posa del mattone': il mattone molle viene battuto a terra dove rimarrà per tutto il suo periodo di essiccazione.

  • Essiccazione naturale

    Tutti i mattoni Sugaroni hanno una essiccazione naturale durante la quale i manufatti vengono puliti, selezionati e movimentati al fine di ottenere un prodotto ben asciutto e dritto.

  • Cottura a gas o a legna

    I mattoni Sugaroni, dopo una cottura di 5 giorni continuativi, raggiungendo una temperatura di 1057°, diventeranno ottimi laterizi suonanti.

  • Collaudo

    Collaudo del mattone dopo la cottura. Finiture e lavorazioni accessorie.


Video

Su misura per te


RICHIEDI UN PREVENTIVO GRATUITO